70° Cannes Film Festival: le 5 scommesse di CG Entertainment

Sono stati svelati ieri i titoli in concorso nelle sezioni principali del prossimo Cannes Film Festival: i 5 titoli su cui vogliamo scommettere

70° Cannes Film Festival: le 5 scommesse di CG Entertainment

news del 13/04/2017

Ieri a Parigi si sono scoperte le carte della 70° Edizione del Festival di Cannes (dal 17 al 28 Maggio). Dopo i rumors delle settimane precedenti, quindi, i titoli della Competizione ufficiale e di Un certain regard sono una certezza, come il film d'apertura che sarà Les Fantômes d'Ismael di Arnaud Desplechin (fuori concorso). A seguire trovate il programma generale, al quale manca la Semaine de la critique, la cui la cui selezione sarà presentata lunedì 24 aprile, e la Quinzaine des Réalisateurs, che presenterà il suo programma il giorno dopo, il 25 aprile. Nel fratemmpo però, vi diciamo i 5 film in competizione su cui CG Entertainment si sente di scommettere e perché:

 

  • HAPPY END di Michael Haneke occhi giustamente puntati su uno dei registi più talentuosi del panorama contemporaneo. L’autore di capolavori come La pianista e Il nastro bianco torna a lavorare con Jean-Louis Trintignant e Isabelle Huppert dopo il pluripremiato Amour (Palma d’Oro al 65° Cannes Film Festival). La storia è quanto mai attuale: un ricco patriarca e la figlia che ne ha ereditato gli affari si trovano la vita sconvolta dall’incontro/scontro con un immigrato, interpretato da Mathieu Kassovitz. CAPOLAVORO ASSICURATO

 

  • THE KILLING OF A SACRED DEER di Yorgos Lanthimos. Abbiamo adorato ( e non solo noi), il terzo film del regista di origine greche, The Lobster, (già Premio della Giuria al 68° Cannes Film Festival). Anche stavolta le premesse sono buone: di nuovo Colin Farrell e nel cast le star Nicole Kidman e Alicia Silverstone per la storia misteriosa di un chirurgo, un sacrificio difficile ed un adolescente in crisi. MISTERIOSO

 

  • WONDERSTRUCK di Todd Haynes. Dopo il magnifico Carol, è normale tenere gli occhi puntati sul nuovo film di Todd Haynes, che porta al cinema il romanzo d’infanzia scritto da Brian Selznick, autore di Hugo Cabret.  Per l’occasione il regista torna a collaborare con Julianne Moore dopo Lontano dal paradiso, che gli valse anche una Nomination agli Oscar! DA FAVOLA

 

  • THE BEGUILED di Sofia Coppola. A 5 anni da Bling Ring, eravamo in attesa del nuovo lavoro della figlia d’arte per eccellenza, Sofia Coppola, che questa volta si cimenta nel remake del film di Don Siegel La notte brava del soldato Jonathan (1971) oltre che adattamento cinematografico del romanzo A painted Devil (1966) scritto da Thomas P. Cullinan. Il cast promette bene anche in questo caso: Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Elle Fanning. IN COSTUME

 

  • AUS DEM NICHTS (IN THE FADE) di Fatih Akin. Sceglie l’estrema attualità il regista tedesco di origine turca Fatih Akin, autore di pellicole diventate cult come Crossing the bridge - The Sound of Instanbul,e Soul Kitchen, che racconta con In the fade la storia di un attentato terroristico ad Amburgo, al centro della comunità turco- tedesca, e della lotta di una donna che vuole farsi vendetta da sola. Nel cast Diane Kruger (Triplice inganno, The Hunting Party) e Ulrich Tukur (Le vite degli altri, Cacciatore di teste, North Face). RITMATO

  

E voi, su quali film puntate?
 

Compétition
NELYUBOV (LOVELESS) di Andrey Zvyagintsev
GOOD TIME di Benny Safdie, Josh Safdie
YOU WERE NEVER REALLY HERE di Lynne Ramsay
L’AMANT DOUBLE di Happy
JUPITER’S MOON di Kornél Mandruczó
A GENTLE CREATURE di Sergei Loznitsa
THE KILLING OF A SACRED DEER di Yorgos Lanthimos
HIKARI (RADIANCE) di Naomi Kawase
GEU-HU (THE DAY AFTER) di Hong Sangsoo
LE REDOUTABLE di Michel Hazanavicius
WONDERSTRUCK di Todd Haynes
HAPPY END di Michael Haneke
RODIN di Jacques Doillon
THE BEGUILED di Sofia Coppola
120 BATTEMENTS PAR MINUTE di Robin Campillo
OKJA di Bong Joon-Ho
AUS DEM NICHTS (IN THE FADE) di Fatih Akin
THE MEYEROWITZ STORIES di Noah Baumbach

Un certain regard
BARBARA di Mathieu Amalric (film d'apertura Un certain regard)
LA NOVIA DEL DESIERTO di Cecilia Atan, Valeria Pivato
TESNOTA (ÉTROITESSE / CLOSENESS) di Kantemir Balagov
AALA KAF IFRIT (BEAUTY AND THE DOGS) di Kaouther Ben Hania
L’ATELIER di Laurent Cantet
FORTUNATA di Sergio Castellitto
LAS HIJAS DE ABRIL di Michel Franco
WESTERN di Valeska Grisebach
POSOKI (DIRECTIONS) di Stephan Komandarev
OUT di Gyorgy Kristof
SANPO SURU SHINRYAKUSHA (BEFORE WE VANISH) di Kurosawa Kiyoshi
EN ATTENDANT LES HIRONDELLES (THE NATURE OF TIME) di Karim Moussaoui
LERD (DREGS) di Mohammad Rasoulof
JEUNE FEMME di Léonor Serraille
WIND RIVER di Taylor Sheridan
APRÈS LA GUERRE di Annarita Zambrano

Hors compétition
LES FANTÔMES D’ISMAËL di Arnaud Desplechin (film d'apertura)
MUGEN NON JŪNIN (BLADE OF THE IMMORTAL) di Miike Takashi
HOW TO TALK TO GIRLS AT PARTIES di John Cameron Mitchell
VISAGES, VILLAGES di Agnès Varda, JR

Séances de minuit
AK-NYEO (THE VILLAINESS) di Jung Byung-Gil
BULHANDANG (THE MERCILESS) di Byun Sung-Hyun
PRAYER BEFORE DAWN di Jean-Stéphane Sauvaire

Séances spéciales
AN INCONVENIENT SEQUEL di Bonni Cohen, Jon Shenk
12 JOURS di Raymond Depardon
THEY di Anahita Ghazvinizadeh
PROMISED LAND di Eugene Jarecki
KEUL-LE-EO-UI KA-ME-LA (CLAIR'S CAMERA) di Hong Sangsoo
NAPALM di Claude Lanzmann
DEMONS IN PARADISE di Jude Ratman
SEA SORROW di Vanessa Redgrave

Événement
CARNE Y ARENA di Alejandro G. Iñárritu
COME SWIM di Kristen Stewart
TOP OF THE LAKE: CHINA GIRL di Jane Campion, Ariel Kleiman
24 FRAMES di Abbas Kiarostami
TWIN PEAKS di David Lynch (due episodi)

Google+ tweet Condividi su facebook
Condividi su: