IL FILM

SINOSSI

Si parla spesso di immigrazione in termini di cifre: il computo statistico dei vivi e dei morti, chi ce l’ha fattae chi no. Ma dietro l’asetticità dei calcoli ci sono le storie, le vite, i sogni spezzati e i sogni ancora dainseguire. Si parla e si scrive tanto di immigrati, ma al di là dell’abuso tematico e delle sue ricadute sulsociale vogliamo continuare a pensare ai vissuti che stanno dietro le facce spaurite e le braccia tese dellefoto sugli schermi e sui giornali. Vogliamo pensare alle lacrime e ai sorrisi, alla speranza e alla paura deimigranti, spogliati dallo status di oggetto di cronaca. La libertà non deve morire in mare nasce, in qualche modo, da questo pensiero. Dalla volontà di restituire voce a chi, sin qui, non l’ha mai avuta o ne haavuta poca, con un intento meramente documentaristico, nel senso più spoglio, verista e autentico deltermine.

CAST

Regia: Alfredo Lo Piero.  Con Giacomo Brignone, Brigitte Paul Souleye, Caterina Famularo, Costantino Baratta, Osaro Adosa, Fabio Bia, Ghideon, Grazia Migliosini, Onder Vecchi, Paolo Monaco.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

64° Taormina Film Festival 2018: Premio Speciale Ferrari De Benedetti per il Miglior Documentario
Cinema di Mare: In Concorso

RASSEGNA STAMPA

"Una preziosa serie di testimonianze da cui emerge una dimensione che spesso resta nascosta: la dimensione umana." Mymovies.it

"Sincero, toccante, puro." Cinematographe.it

"Una testimonianza preziosa." Left.it

"Andrebbe visto da tutti." Movieplayer.it

"Stupisce e colpisce." Quinlan.it

CONSIGLIATO PER LE SCUOLE

Consigliato a partire dalla scuola secondaria di secondo grado

DVD

EDIZIONE DVD

VIDEO
16/9 2.35:1
DURATA
77'
AUDIO
Dolby Digital 5.1 | Italiano
Stereo 2.0 | Italiano
N. DISCHI
1
SOTTOTITOLI
Italiano per non udenti
Inglese
Trailer

EDIZIONE VENDITA DIGITALE

EDIZIONE NOLEGGIO DIGITALE

FOTOGALLERY

TI CONSIGLIAMO ANCHE