IL FILM

SINOSSI

Mongolia: nel deserto del Gobi una famiglia assiste come ogni anno al parto di una delle loro cammelle. Questa volta però c'è una novità: uno dei nascituri, venuto alla luce con grande fatica e dolore della madre, è albino e la cammella si rifiuta di riconoscerlo come suo figlio, di allattarlo e curarsi di lui. L'unica cosa che può salvare il cucciolo è l'arrivo di un musicista dalla città...

CAST

Regia: Luigi Falorni, Byambasuren Davaa.  Con Janchiv Ayurzana, Chimed Ohin.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

Per realizzare il film, i registi hanno vissuto per un certo periodo con una famiglia di nomadi, studiandone gli usi e le tradizioni.

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

Oscar® 2005: Candidato come Miglior Film Straniero.

RASSEGNA STAMPA

"Un gioiello!" Roberto Nepoti, La Repubblica

"Poetico e divertente." Il Manifesto.

"[...] Le lacrime del cammello hanno conquistato il mondo[...]" L'Unità.

"Una fiaba, [...] metterà d'accordo cinefili e bambini." Alberto Crespi, l'Unità.

"Narra una storia e descrive un paesaggio, divenendo un insegnamento morale." FIlm TV

La storia del cammello che piange
La storia del cammello che piange
Equalizzatore