IL FILM

SINOSSI

Canto XX - "Di nova pena mi conven far versi..." E' il canto degli indovini, coloro che vollero vedere avanti, arrogandosi un diritto riservato esclusivamente a Dio; e che ora all'inferno, per contrappasso, guarderanno perennemente indietro, con la testa volta dalla parte dei reni. Canto XXI - "...ed elli avea del cul fatto trombetta" Qui incontriamo i barattieri, che fecero traffici illeciti nella vita pubblica e si presero gioco di ciò che c'è di più alto: la patria. I peccatori sono immersi in uno stagno di pece bollente, guardati da demoni armati di uncini pronti a colpire quelli che cercano una tregua. Canto XXII - "Io vidi già cavalier muover campo..." Dante e Virgilio sono qui semplici comparse. Protagonisti sono invece i diavoli e la loro bestialità. La pece bollente ricopre i dannati ed è impossibile riconoscerli, così a essere visibile è soltanto la violenza dei demoni che entrano in scena.

CAST

Regia: Roberto Benigni.  Con Roberto Benigni.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

EPISODI

1. Inferno - Canto XX
2. Inferno - Canto XXI
3. Inferno - Canto XXII

PREMI E FESTIVAL

RASSEGNA STAMPA

DVD

EDIZIONE DVD

VIDEO
16/9 1.78:1
DURATA
217'
AUDIO
Dolby Digital 2.0 | Italiano
N. DISCHI
3
Introduzione ai canti di Roberto Benigni

TI CONSIGLIAMO ANCHE