IL FILM

SINOSSI

Una sinfonia di paesaggi di oggi e di ieri, filmati d'archivio e musiche elettroniche, terre vicine e lontane. Una lingua inventata, né italiano né dialetto, musicale ed espressiva come quella di un cantastorie. Nato nel 1899, l'analfabeta siciliano Vincenzo Rabito racconta il Novecento attraverso migliaia di fitte pagine dattiloscritte raccolte in quaderni legati con la corda. Dall'estrema povertà al boom economico, è un secolo di guerre e disgrazie, ma anche di riscatto e lavoro. Il punto di vista inedito è quello di un ultimo che, scrivendo la propria autobiografia, rilegge la storia d'Italia in una narrazione appassionata e travolgente che emoziona e commuove, obbligando a fare i conti con verità contradditorie e scomode.

CAST

Regia: Costanza Quatriglio

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

Le memorie autobiografiche di Vincenzo Rabito hanno vinto il Premio Pieve Banca Toscana nel 2000 della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano. Sono state pubblicate da Giulio Einaudi Editore con il titolo Terra Matta nel 2007.

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

Nastri D'Argento, Miglior Documentaio 2013
Giornate degli autori, Venice Days

RASSEGNA STAMPA

"Un gioiello di grazia e profondità" Il Fatto Quotidiano

"Un diario che parla di tutti noi. Un film che mancava nel nostro paese smemorato." Il Messaggero

"Le sue parole suonano come musica capace di raccontare il Novecento." L'Avvenire

"Terramatta di Costanza Quatriglio dimostra che il cinema italiano non si accontenta e cerca nuove strade." Corriere della Sera

"Un indimenticabile sorsata di Novecento." Il Sole 24 ore

"Un affresco potente che unisce in un unico abbraccio una storia oscura e individuale alla storia di tutti." Vanity Fair

CONSIGLIATO PER LE SCUOLE

EDIZIONE NOLEGGIO DIGITALE

DURATA
76'

EDIZIONE NOLEGGIO DIGITALE

DURATA
76'

FOTOGALLERY

TI CONSIGLIAMO ANCHE