IL FILM

SINOSSI

1975, estate. Pier Paolo Pasolini è impegnato nel montaggio di uno dei suoi film più discussi, "Salò o le 120 giornate di Sodoma." e nella stesura del romanzo "Petrolio" un vero e proprio atto di accusa contro il potere economico e politico dell`epoca. Da mesi ha una relazione con un giovane di borgata, Pino Pelosi, che ha legami con il mondo criminale romano. Una notte, alcuni compari di Pelosi trafugano il negativo di Salò e chiedono un riscatto: ma non mirano al film, bensì a Pasolini stesso...

CAST

Regia: David Grieco.  Con Massimo Ranieri, Libero De Rienzo, Matteo Taranto, François-Xavier Demaison, Milena Vukotic, Roberto Citran, Tony Laudadio, Alessandro Sardelli, Paolo Bonacelli, Catrinel Marlon, Luca Bonfiglio, Marco D`Andrea, Carmelo Fresta, Carlo D`Onofrio, Massimiliano Pizzorusso, Pietro Ingravalle.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

Paolo Bonacelli nel film interpreta il vescovo. L'attore aveva recitato come protagonista nel film "Salò o le 120 giornate di Sodoma", ultima produzione di Pasolini nel 1975.

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

38° Moscow International Film Festival, Selezione Ufficiale
Film Fest Gent, Selezione Ufficiale
Nastri d'Argento 2016 - Candidato Miglior Fotografia, Fabio Zamarion
Nastri d'Argento 2016 - Candidata Miglior Attrice Non Protagonista, Milena Vukotic
Globi d'Oro 2016 - Candidato Miglior Sceneggiatura, David Grieco e Guido Bulla
Globi d'Oro 2016 - Candidato Miglior Attore, Libero De Rienzo
Views of the World Film Festival, Montreal - Vincitore Miglior Attore, Massimo Ranieri
Italian Film Festival, Australia - Selezione Ufficiale
Annecy Cinéma Italien - Vincitore Miglior Attore, Massimo Ranieri
Magna Graecia Film Festival - Vincitore Miglior Sceneggiatura, David Grieco e Guido Bulla
Villerupt Italian Film Festival - In Concorso
Russia-Italia Film Festival - In Concorso
Prix du Jury Étudiants a Rencontres du Cinéma Italien à Toulouse
Premio Giuria Giovani al XV Festival del Cinema di Porretta Terme
Grand Prix al Russia Italia Film Festival di Mosca

RASSEGNA STAMPA

"[...] capace [...] di scavare a lungo nello spettatore." Il Messaggero

"[...] assolutamente indispensabile." L'Unità

"Atom Heart Mother anticipa echi di morte fino a diventare un grande Requiem. Strazia nell'intimo come ancora strazia l'assassinio orrendo di Pier Paolo." Il Tempo

"La macchinazione è un film duro e violento. Ricostruisce il periodo storico in modo minuzioso, e Massimo Ranieri offre una magnifica interpretazione di Pasolini." Internazionale

"La macchinazione è anche un film sul nostro Paese, sulla giustizia e sulla sua assenza, un film su Pasolini come su Giulio Regeni, un film sui perché, sulle morti e sul silenzio. Anche, sulla pietà." Nocturno

"Eccellente edizione due dischi [...] del film-inchiesta di David Grieco sulla morte di Pasolini." Nocturno

CONSIGLIATO PER LE SCUOLE

FOTOGALLERY

La macchinazione
La macchinazione
Equalizzatore

TI CONSIGLIAMO ANCHE