IL FILM

SINOSSI

Canto XXIII: "Taciti, soli, sanza compagnia n'andavam l'un dinanzi e l'altro dopo." Dante e Virgilio riescono a fuggire dai Malebranche e si calano nella VI Bolgia in cui sono puniti gli ipocriti. Qui incontrano Loderingo degli Andalò e Catalano dei Malavolti, che svela l'inganno di Malacoda. Canto XXIX "In quella parte del giovanetto anno che 'l sole i crin sotto l'Acquario tempra...!" Superata la Bolgia degli ipocriti, Dante e Virgilio giungono nella VII Bolgia dove sono puniti i ladri. Qui Vanni Fucci profetizza il destino che attenderà Dante al suo ritorno sulla terra. Canto XXV "Alla fine de le sue parole il ladro le mani alzò..." Vanni Fucci, dannato tra i ladri, termina la sua profezia a Dante tra imprecazoni e grida, quando giunge un centauro per punirlo Dante e Virgilio proseguono incontrando cinque ladri di Firenze.

CAST

Regia: Stefano Vicario.  Con Roberto Benigni.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

RASSEGNA STAMPA

DVD

EDIZIONE DVD

VIDEO
16/9
DURATA
237'
AUDIO
Dolby Digital 2.0 | Italiano
Esegesi
Introduzione ai canti di Roberto Benigni

FOTOGALLERY

TI CONSIGLIAMO ANCHE