IL FILM

SINOSSI

Canto XXIXLa molta gente e le diverse piaghe avean le luci mie sì inebriateCommosso dalla visione dei dannati della IX Bolgia, i seminatori di discordia, Dante viene rimproverato da Virgilio e, dopo aver incontrato Geri del Bello, proseguono il loro camminoCanto XXX Nel tempo che Iunone era cruccita con Semelè contra`l sangue tebanoE` il pomeriggio del Sabato Santo, 9 Aprile 1300. Dante incontra i falsari Gianni Schicchi e Mirra, oltre ai falsari di monete, Mastro Adamo e a quelli di parola, Putifarre e il marito Sinone.Canto XXXI Una medesima lingua pria mi morse, sì che mi tinse l`una e l`altra guancia, e poi la medicina mi riporse...Dirigendosi verso il IX Cerchio, Dante crede di intravedere delle torri, ma come gli spiega Virgilio, quelli sono i giganti: Nebrod, Fialte e Anteo...

CAST

Regia: Stefano Vicario.  Con Roberto Benigni.

COLLEZIONE

CURIOSITÀ SUL FILM

EPISODI

PREMI E FESTIVAL

RASSEGNA STAMPA

CONSIGLIATO PER LE SCUOLE

DVD

EDIZIONE DVD

VIDEO
16/9
DURATA
219'
AUDIO
Dolby Digital 2.0 | Italiano
N. DISCHI
3
Esegesi ed introduzione ai canti di Roberto Benigni

FOTOGALLERY

TI CONSIGLIAMO ANCHE