5 cose che dovresti sapere su Nymphomaniac Vol. 1

Il film shock di Lars Von Trier approda su CG Digital! Scoprine i segreti.

5 cose che dovresti sapere su Nymphomaniac Vol. 1

news del 23/04/2020

"Il film è quello che pensi che sia. Lars Von Trier sta facendo un film su quello che fa. Un avvertimento all'inizio della sceneggiatura dice che tutto quello che sarà fatto nel film sarà fatto per davvero. Gli atti illegali saranno filmati in maniera sfocata. Von Trier è pericoloso. Mi fa paura. E sto andando al lavoro adesso, ma sono spaventato.”

Dichiarazioni di Shia LaBeouf nell’Agosto del 2012, durante le riprese del film.

 

Nymphomaniac Vol. 1 è la storia poetica e folle di Joe (Charlotte Gainsbourg), una ninfomane, come lei stessa si autoproclama, raccontata attraverso la sua voce, dalla nascita fino all’età di 50 anni. Una fredda sera d’inverno il vecchio e affascinante scapolo, Seligman (Stellan Skarsgård), trova Joe in un vicolo dopo che è stata picchiata. La porta a casa dove cura le sue ferite e le chiede di raccontargli la sua storia. L’ascolta assorto mentre lei narra, nel corso dei successivi 8 capitoli, la storia della sua vita, piena di incontri e di avvenimenti.

Nymophomaniac Vol. 1 di Lars von Trier è disponibile a noleggio ed in vendita digitale su CG Digital.it 

Scopri 5 cose che (forse) non sai del film!

POSTERS Per promuovere Nymphomaniac, sono state pubblicate 14 locandine che ritraggono gli attori protagonisti all’apice di un orgasmo. Questa campagna promozionale è stata molto parodiata (addirittura dai Muppets!) ed è stata oggetto di un’accurata analisi nel progetto multimediale tedesco coordinato dal regista e sceneggiatore Umberto Baccolo. Il progetto, dal nome Umberto Baccolo’s (n)INFOmaniac, ha coinvolto un gruppo di artisti tra cui il fumettista AKAB, diventando virale sul web ed ottenendo una certa risonanza sulla stampa internazionale, oltre ad essere presentato fuori concorso al Berlino Porn Film Festival del 2014. Baccolo non è stato l’unico a ironizzare sulla campagna: anche nell’italiano Smetto quando voglio di Sydney Sibilia c’è un richiamo parodico ai poster di Lars Von Trier.

LA CULLA Nymphomaniac completa la trilogia sulla “depressione” di Lars Von Trier iniziata con Antichrist (2009) e proseguita con Melancholia (2011). Antichrist è citato esplicitamente nel CAPITOLO 6 - La Chiesa d’Oriente e d’Occidente (L’Anatra Silenziosa), quando Marcel esce dalla sua culla per dirigersi dalla finestra. Nel prologo di Antichrist, infatti, il figlio della coppia protagonista cade da una finestra dopo essere uscito dalla culla.

VIA COL VENTO Anche nel CAPITOLO 8 – La pistola c’è un importante citazione: l’inquadratura che si allarga mentre Joe è immersa nei suoi ricordi vicina all’albero richiama una famosa scena con protagonista Vivien Leigh in Via col vento di Victor Fleming (1939)

SCAMBI DI CAST La prima scelta di Lars Von Trier per La signora H non era Uma Thurman, ma Nicole Kidman, che ha dovuto abbandonare il progetto per altri impegni. Liam Hemsworth, invece, ha rifiutato la parte di Jerôme, che è poi andata a Shia LaBeouf.

DIGITAL SEX In Nymphomaniac ci sono parti di sesso non simulate, ma i dettagli esposti sono composizioni digitali di attori pornografici sui corpi degli attori del film.

tweet Condividi su facebook
Condividi su: