A girl walks home alone at night

Scopri di più sulla love story dark di Ana Lili Amirpour!

A girl walks home alone at night

news del 12/11/2020

A girl walks home alone at night è l'opera prima dell’iraniana Ana Lili Amirpour in vendita digitale in esclusiva sul sito di CG Entertainment. 

Scopriamo di più sul film!

LA STORIA

Arash ha una decappottabile acquistata dopo 2191 giorni di lavoro ed un padre che si buca. Vive a Bad City, città mediorientale popolata da pompe di petrolio ed un'aria tenebrosa. Ed è di notte che, munita di skateboard, fa la sua apparizione in questo panorama spettrale una ragazza misteriosa, che indossa il chador come un mantello e beve sangue umano...

FILM PERSIANO O AMERICANO?

Il film è stato interamente girato a Taft, in California, ma idealmente è ambientato nell’Iran da cui proviene la regista: la Bad City dove si aggirano i protagonisti (solo sei personaggi ed un gatto) evoca vagamente la Sin City disegnata e poi portata al cinema fa Frank Miller, anche per l’uso della regista del bianco e nero anamorfico. Amirpour è di origine persiana, ma è nata in Inghilterra e ha studiato da regista in California. Gli interpreti, per prima la protagonista Sheila Vand (già vista in Argo di Ben Affleck), sono di nazionalità americana pur avendo anche essi origine persiana, ma tutti recitano in farsi.

SPAGHETTI WESTERN O VAMPIRE MOVIE?

Love story dark, vampire movie,  il Sin City persiano: A girl walks home alone at night sfugge alle classificazioni e si basa su un precedente cortometraggio con lo stesso titolo, scritto e diretto dalla Amirpuor, vincitore nel 2012 del premio “Miglior Cortometraggio” al Noor Iranian Film Festival. Forse conviene fidarsi solo della descrizione che ne dà la regista: “Il primo film iraniano spaghetti western.”  Ma anche “ È come se Sergio Leone, David Lynch, fondassero una band iraniana di bambini che suonano rock e Nosferatu fosse chiamato a fargli da babysitter." Per lo stile indie, le atmosfere rarefatte ed il ritmo narrativo, oltre che per il tema vampiresco, c’è chi ha riscontrato un’influenza da Solo gli amanti sopravvivono di Jim Jarmush.

LA COLONNA SONORA

Anche la colonna sonora del film non manca di varietà e fascino: mescola techno, rock iraniano e atmosfere morriconiane, riportando brani di band come Federale, Radio Tehran, Bei Ru, Farah, White Lies, Kiosk, Free Electric Band, Dariush.

DAL NOIR VAMPIRESCO A CLIFFHANGER

A girl walks home alone at night, presentato al Sundance Film Festival, ha ricevuto fin da subito una grande attenzione da parte della critica e del pubblico. Definita dal direttore creativo di Vice, la casa di distribuzione del film, come “il prossimo Tarantino”, la Amirpour ha realizzato il suo secondo lungometraggio, The Bad Batch (2016) collaborando con attori come Jim Carrey, Keanu Reeves e Jason Momoa. Nel Maggio 2019, inoltre, la regista ha dichiarato che dirigerà un reboot al femminile del film del 1993 Cliffhanger.

tweet Condividi su facebook
Condividi su: