Guarda GRATIS La rivoluzione siamo noi!

1 Aprile ore 21.00 in STREAMING GRATUITO 

Guarda GRATIS La rivoluzione siamo noi!

news del 31/03/2021

Giovedì 1 aprile alle ore 21.00, grazie a Istituto Luce-Cinecittà, sarà trasmesso in diretta streaming gratuita LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI - ARTE IN ITALIA 1967/1977; il film documentario di Ilaria Freccia, da un’idea della regista e del curatore e critico d’arte Ludovico Pratesi, è un racconto visivo dal ritmo serrato che ripercorre la vita e il lavoro di artisti negli anni tra il Sessantotto e la fine dei ’70 in Italia. Gli eventi esclusivi CG PREMIERE sono gratuiti e ad accesso limitato: è possibile prenotarsi per partecipare alla diretta streaming di LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI  da questo indirizzo:www.cgentertainment.it/premiere, previa registrazione e fino ad esaurimento delle disponibilità. Per chi non potrà partecipare all’evento in diretta il film è già disponibile On Demand per il noleggio e l’acquisto digitale su www.cgdigital.it e sulle principali piattaforme. Lo streaming del film, prodotto e distribuito da Istituto Luce-Cinecittà,  sarà preceduto da un introduzione di Ilaria Freccia che sarà trasmessa in diretta su www.cgentertainment.it/premiere e anche sui canali social di CG Entertainment: Facebook, Youtube, Instagram.   

38° TORINO FILM FESTIVAL  2020

OFFICIAL SELECTION

Basandosi su foto e filmati d’epoca provenienti da istituzioni, musei, gallerie, collezionisti, con l’arricchimento di interviste odierne, "La rivoluzione siamo noi" fa rivivere le atmosfere culturali determinate dal ’68, quando l’arte usciva dalle gallerie e dai musei per entrare in contatto con la quotidianità della gente, nelle strade e nelle piazze, nei garage, nei parcheggi sotterranei, con opere collegate alle istanze politiche e ai cambiamenti sociali in atto. Il viaggio si snoda con racconti e immagini di personaggi, alcuni dei quali, hanno fatto la storia del contemporaneo: Marina Abramovic, Michelangelo Pistoletto, Andy Warhol, Luigi Ontani, Pino Pascali, Alighiero Boetti, Jannis Kounellis, Joseph Beuys. 

tweet Condividi su facebook
Condividi su: